Le banalità attorno a Charlie Hebdo

Non c'è niente di più facile, ora, che cadere nella retorica, sia quella di tipo anti islamica, sia quella di tipo boldriniana. Niente di più facile. E puntualmente ci si scivola tutti, perché la triste verità della strage di Parigi coi dodici morti dell'assalto al giornale Charlie Hebdo è, ancora più di una volta, che … Continua a leggere Le banalità attorno a Charlie Hebdo

I nazisti dell’Illinois alla prima crociata

https://youtube.googleapis.com/v/kuTHbawv1SM&source=udsCredo sia arrivato il momento di fare un po' di chiarezza. O per lo meno provarci. Omettendo chi sono e perché, per cosa hanno manifestato la scorsa domenica le sentinelle in piedi? Per il seguente disegno di legge che istituirebbe il reato di omofobia. Riporto per comodità dei pigri la parte secondo me più rilevante di quella che … Continua a leggere I nazisti dell’Illinois alla prima crociata

Luci sul palco

Copio-incollo un appello di un insegnante di teatro, la mia insegnante di teatro. Lo faccio perché riguarda qualcosa di bello, forse uno dei pochi bei ricordi che conservo delle scuole superiori. In questi giorni si parla della possibile cancellazione del laboratorio teatrale dell'istituto Cavazzi- Sorbelli di Pavullo nel Frignano. Per chi non è di Modena … Continua a leggere Luci sul palco

Mutazioni professionali

In questi giorni la professione di giornalista ha subito degli scossoni. Il primo è stato quello sul nuovo contratto collettivo che stabilisce l'equo compenso, il secondo è invece l'approvazione da parte del Senato (non ancora definitiva) delle sanzioni per l'esercizio abusivo di professione giornalistica. Premetto che io non metto in discussione il diritto di chi fa … Continua a leggere Mutazioni professionali

Il diritto di essere contro

A leggere questa notizia si stenta a crederci. Trovo che ci sia una profonda ingiustizia nel boicottaggio contro Brendan Eich, perché si lede un diritto fondamentale: la libertà di pensiero e quindi anche il diritto di essere contrari a qualcosa. C'è stato un tempo in cui il verbo del multiculturalismo (e quindi anche quello dei diritti civili … Continua a leggere Il diritto di essere contro

ignorantia legis non excusat

La cosa che mi lascia più a terra di tutta la vicenda Renzi, è l'ignoranza di fondo. Io do per scontato che qualunque italiano ha almeno finito la terza media e, in base a questo ha ricevuto qualche rudimento di educazione civica o per lo meno di storia, perché è in storia che si affrontano … Continua a leggere ignorantia legis non excusat