Fuori

Dall’America alla Bassa, sul filo della Rassegna ad alta quota. Curiosando su e giù per il web in cerca di un approfondimento della serata, pur avendo una vaga idea di pescare dall’estero, sono inciampato anche nella meravigliosa polemica che attanaglia la bassa in questi giorni, con la “Mirandolexit”, l’uscita del comune di Mirandola dall’Unione dei comuni dell’area Nord della Provincia di Modena. Nel link da La Pressa che vi segnalo colgo due piccioni con una fava, perché c’è sia l’intervista all’Onorevole Golinelli della Lega, sia il giusto contraltare di Paolo Negro del Pd. In secondo luogo, mi permetto di segnalare … Continua a leggere Fuori

Solo un saluto

Una fugace rassegna ad alta quota Mi è capitato diverse volte e per motivi vari, nella vita, di comprarmi i miei quotidiani al mattino presto e poi la sera, al momento di rincasare, vederli ancora intatti, nemmeno aperti, nemmeno letta la prima pagina. Oggi è stato uno di quei giorni. Troppe cose da fare, troppe da metterne in fila, la necessità di sacrificare qualcosa pur se all’ultimo. Un sommario ristretto però riesco a farlo, abbastanza per dire che la notizia di rilievo di oggi è il terremoto con epicentro a Frassinoro, sui giornali non la trovate se non online, perché … Continua a leggere Solo un saluto

Smarrimento

Quello che manca alla rassegna ad alta quota Pochi articoli, nemmeno così ben selezionati, un qualcosa su cui ricade la mia attenzione, che me la rapisce. E su cui finisco per insistere, come se un banale argomento fosse in realtà la chiave di volta della situazione geopolitica mondiale. Sì perché se si guarda al mondo esterno, passi dai titoloni dei giornali, dalle rassegne stampa, dalle notizie condivise sui social e quello che ottieni è un senso di smarrimento. Black Live Metters da una parte, le nuove guardie rosse del politicamente corretto che vogliono rimuovere le statue di Montanelli, imbarazzanti politici … Continua a leggere Smarrimento

Appunti della notte

La giornata sui giornali vista dalla Rassegna ad alta quota Chiedo venia, ma un cambio di piani ha fatto saltare la rassegna di oggi. Pazienz, ho a malapena sfogliato le pagine di provincia, tanto le mie giornate in queste fasi sono abbastanza complesse. Tuttavia, nel quarto d’ora che ho avuto a disposizione un’idea me la sono fatta su quel che avrei potuto in questo post. E allora ritorno sull’incidente di Nonantola, ne ho già parlato ieri, speravo d’essere smentito oggi, ma ancora le narrazioni non mi convincono. La Gazzetta di Modena in particolare punta il dito sulle male parole girate … Continua a leggere Appunti della notte

Narrazioni

La giornata sui giornali vista dalla Rassegna ad Alta quota Torno nuovamente su quanto raccontato in rassegna, perché sento di non averlo spiegato bene. Qui c’è una narrazione dei fatti che manca, i quotidiani che ho letto e che hanno trattato l’argomento hanno riportato una cronaca fallata. E occorre fare attenzione, perché quasi tutte le notizie di cronaca, bene o male in maggior parte nascono in provincia, e se la narrazione nasce difettosa, finisce che poi, quando arriva alle luci della ribalta, è tutta un’altra cosa. Come nel caso di George Floyd a Minneapolis, molte cose sono passate in secondo … Continua a leggere Narrazioni

Palinsesto

La rassegna ad alta quota che verrà L’ho anticipato nel video, dove avevo in realtà qualche incertezza, tuttavia realizzo che è meglio così. Sposto l’orario della rassegna, dal lunedì al venerdì non sarà più alle 14 e 30 ma alle 18 e 30. Più che una rassegna un riassunto di giornata partendo, ovviamente, dalla provincia e magari allargando il tiro. Debbo farlo, i ritmi lavorativi me lo impongono, garantisco una migliore puntualità e magari così facendo, con tutta la giornata davanti mi faccio una scaletta degna di questo nome, affrontando i vari temi non come un sommario di titoli e … Continua a leggere Palinsesto

Rassegna ad alta quota del 4 giugno 2020

#rassegnaadaltaquota rapida ed indolore, piccolo focus sull’Appennino con i piani di fattibilità per le stagioni turistiche, e l’ingorgo al Bucamante. Abbiamo concentrato l’attenzione sulle sagre che purtroppo saltano con grave danno per tutto il territorio. Questa è la sola cosa che scriviamo oggi, per tutto il resto, ci vediamo e leggiamo domani | Continua a leggere Rassegna ad alta quota del 4 giugno 2020

Siete ridicoli

Integrazione alla rassegna ad alta quota del 3 giugno 2020 Vi inginocchiate senza aver capito il perché. Mettete una foto a sfondo totalmente nero sul vostro profilo Instagram, pensando di fare una cosa figa (non giusta, figa). Mettete meme di Donald Trump con in mano una Bibbia e ci mettete accanto una sua frase sessista. Con lui si può. Postate una foto di una illustrazione dove c’è Gesù che ribalta i tavoli dei cambiavalute nel Tempio, e la usate come immagine per giustificare le violenze. Non vi accorgete che citate la Bibbia a sproposito e solo quando vi fa comodo, … Continua a leggere Siete ridicoli

Casualità

Integrazione serale alla rassegna ad alta quota del 2 giugno 2020 A pensar male si fa peccato, diceva quello, ma io non posso farne a meno. E sempre meno mi va giù il politicamente corretto, la solidarietà obbligatoria, lo scambiare una rivolta sociale per una rivolta razziale, il non vedere che ciò che sta succedendo negli Stati Uniti, altro non è che il preludio di quello che accadrà qui da noi. Seattle fu l’anticamera del movimento No Global nel 1999, e nel 2001 ci ritrovammo col G8 di Genova, coi soprusi delle forze dell’ordine certo, ma anche con gente che … Continua a leggere Casualità

Rotture

Integrazione alla rassegna ad alta quota del 1 giugno 2020 Probabilmente sbaglierò, ma mi son rotto le scatole di un certo tipo di narrazione. Posto che per trovare notizie di politica estera degne di questo nome, in Italia devi scovarle con il lanternino, la vicenda di #GeorgeFloyd e dei risvolti che sono più sociali che non razziali, sta stufando, non tanto per la questione relativa agli scontri in sé, quanto per la narrativa che l’accompagna. E purtroppo, mi duole dirlo, occorrerebbe che per queste cose si leggessero meno riviste di basket e più riviste di geopolitica. Lo dico a malincuore … Continua a leggere Rotture