Fango nelle vene

Tradito, trafitto, represso nel sangue
trasparente, meccanico, nascosto che langue
fango nelle vene
tanfo di stantio
cerchio perfetto per non dirsi addio.

Mostrami la soluzione, se non credi ai miracoli
cerca il mio carattere, là
dove non troverai premure,
è un problema mio? Tuo? Cosa ti manca di me?

Vieni avanti amico,
abbracciami
cerca un punto per il tuo coltello,
cambia volto, diventa parente
cambia apparenza, fingiti fiducia
dammi del tu, potrai dirmi "ti tradisco".

Sopporti l'inferno mi dici? Accomodati allora,
cosa mi han fatto mi chiedi? A te cosa cambia?
Prestarmi soccorso non ti servirà, me lo chiederai indietro
quando non sarò più capace.

E tu? Qual'è la tua fuga? 
Sotto quale sole avrai l'ennesimo rimpianto
di una vita che ti ho negata?
In quale altro viaggio cercherai la mia mano
in quale altra notte sarò la tua coperta?

Coraggio fratello il mio sangue grida vendetta,
e tranquillo, la mia lama non ha fretta.
ora strimpella la tua tua canzonetta 
chi hai rubato, come hai visto, non aspetta.

Ehy, signor professore!
Con o senza titolo si vive o si muore?
Qual'era la sirena sul quiz che mi hai posto?
Ora hai le sembianze di qualcuno che detesto
pontifichi di vita e di rancori da non vivere
ma non prendo lezioni da chi mi ha voluto uccidere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...