Ma quali bamboccioni! Oggi un giovane si adatta per sopravvivere

Le libere professioni sono casta, i lavori creativi (attori, musicisti, video maker, fotografi, tecnici di palco…) non sono considerati tali

Fa discutere in questi giorni, la sentenza “anti bamboccioni” della Corte di Cassazione, nata dal ritiro di un assegno di mantenimento da parte di un padre nei confronti del figlio, trentenne, ma insegnante precario di musica. Ora, entrare nel merito della sentenza in sé, vuol dire dare un’occhiata a una situazione famigliare di cui non conosciamo nulla. Ma se la suprema Corte, si mette a fare lezioncine, nel motivare la sentenza, dicendo che i giovani si devono adattare, mi dispiace questo non lo accetto, e non lo accetterò mai.

Io faccio parte della schiera di “gggiovani” (ho 37 anni) che si sono in qualche maniera adattati, magari portando i loro sogni su di un binario parallelo. Poi a quei sogni hanno lentamente rinunciato, ma in virtù di cosa? Di un benessere diffuso? Di una prospettiva rosea? Per la costruzione di una casa, un nucleo famigliare, avere trenta giorni di ferie da dividersi tra mare e montagna? No, niente di tutto questo, perché oggi, un giovane che si adatta, si adatta per la sopravvivenza. Se vuoi aprire una tua attività e non hai le spalle coperte, ti chiedono fior di garanti nella malcelata ipotesi che tu debba fare ricorso all’accesso al credito. Se vuoi fare un lavoro da dipendente, preparati a una via crucis fatta di contratti precari, mediante i quali qualsiasi bancario ti rifiuterà un mutuo sulla casa, qualsiasi concessionario ti chiederà un garante per l’acquisto di un’automobile anche usata; oppure il tuo potenziale padrone di casa, ti chiederà le tue buste paga per sapere se, col tuo lavoro che chissà quando mai sarà a tempo indeterminato, potrai pagargli il canone di locazione.

Le libere professioni sono casta, i lavori creativi (attori, musicisti, video maker, fotografi, tecnici di palco, liutai, artigianato artistico e quant’altro) non sono considerati tali, non parliamo poi di voler fare giornalismo free-lance, laddove free significa solo gratis.

E tutto questo perché? Perché siamo finiti seppelliti dalla burocrazia, da un costo della vita che si è alzato senza che si alzassero gli stipendi, perché chi fa un’attività in proprio è considerato evasore a prescindere, perché il lavoro stagionale è per l’appunto stagionale, non puoi costruirci una vita sopra.

Se poi il lavoro si concentra a ridosso dei grandi centri urbani apriti cielo. Provateci voi a fare un lavoro creativo se nascete e vorreste vivere in Appennino, magari siete disposti a spostarvi ogni giorno in auto, ma vi mettono la museruola come vi avvicinate in città, perché inquinate, e vi ammazzano con le accise dei carburanti. Per non parlare di prender casa, sempre in Appennino: gli affitti sono per lo più per i vacanzieri, ed è un boom di invenduto di quelle ex seconde case che restano lì ad ammuffire, figlie di un’epoca che non c’è più, quella del turismo residenziale, e che hanno prezzi per nulla abbordabili e, per affrontarli serve il solito garante di cui sopra.

Ma ci dobbiamo sentir dire, da dei giudici che chissà con quali salti di carriera e quali aiuti sono arrivati al Palazzaccio, che ci dobbiamo adattare. E non contenti abbiamo pure i giornalisti dei giornaloni che ci vengono a fare la morale. Poi lamentatevi se non vendete più una copia neanche a regalarla, voi, dall’alto delle vostre poltroncine calde da ufficio che più che essere letti, meritereste un bel dito medio alzato in faccia.

Pubblicato su La Pressa il 18 agosto 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...