L’inferno dentro

Proverai a capirmi 
E soffrirai
Cercherai di soccorrermi
E ti dirò che saranno guai
Proverò a essere adulto
A prendermi cura di te
Ma mi dirai
Che non ho amato mai.

E allora lasciami qui
Io sto scendendo agli inferi
Per redimermi
Sono un cumulo di macerie
E abominevoli abitudini
Ho provato ogni cosa
Per conoscere i miei abissi.

Proverai a comprendermi
E rinuncerai
“Mi faccio già male da sola”
Saranno le tue scuse
Ma ti capisco, anche se non lo crederai
Ho una valigia piena di specchi
Dentro ai quali non guardo mai
Troppo grande è il dolore
Di non sapere chi sei
Un pagliaccio, un poeta?

Prenditi il tuo spazio
Non puoi morire per me
L’ha già fatto un altro
Che mi ha già messo nella sua rete
Io scalpito e vorrei fuggire
Ma ho un destino che non so capire.

Eppure perdo tutto
Un pezzo alla volta
Un giorno rinasco e subito mi confondo
Vorrei consolarmi
Ma sbaglio l’abbraccio
Mi guardo dentro e ripenso
Qual’è l’approccio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...