Coprifuoco in tempi di virus, i consigli di chi in montagna è abituato

coronavirus-montagna

Nonostante anche in Appennino da anni sia arrivata (non dappertutto) l’alta tecnologia per le telecomunicazioni, e anche alcune abitudini tipicamente cittadine (anche se, va detto, alla fine lo spritz altro non ha fatto che mandare in soffitta il vecchio “bianchetto”), non si sa per quale ragione alla fine passiamo sempre per essere dei trogloditi, discendenti di Heidi, che non hanno una vita sociale una volta messe dentro alla stalla le greggi d’ordinanza. Eppure… [continua a leggere su La Pressa…]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...