solo passi

sento solo passi
dentro la cattedrale vuota
e le parole riecheggiano
ne perdo il significato,
pur guardando quella luce
che un tempo era appiglio
e oggi è solo un fascio
in cui passo attraverso come un’ombra.

eppure sento le vibrazioni
dentro alle invocazioni di un cerchio
eppure vedo le mani tese
ma non ho più bisogno
a costo di sembrare irriconoscente
non mi sento più figlio
pur sentendomi fratello,
non sono più nella grazia
pur sapendo di camminarci accanto.

eppure credo in quelle mani tese
ma credo all’anima a cui appartengono
credo agli sguardi
alle parole
e non a chi ci passa attraverso,
e come un santo scettico
ho bisogno di vedere per credere
dentro e fuori ho solo miseria
non posso credere che mi verrà perdonata.

sento solo passi
dentro la cattedrale vuota
e vedo sofferenze che non mi so spiegare
vedo sento e provo amore
ma non lo sento corrisposto
da chi ne ha fatto un comandamento
forse sono solo sordo
oppure ingrato,
ma preferisco rendere grazie
al calore di chi mi sta accanto.

J.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...